Segni di Lucio Fontana scultore

0

Lucio Fontana - Campione olimpionico (Atleta in attesa), 1932, Gesso colorato azzurro, 121×92x70 cm, Collezioni d’arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna © Fondazione Lucio Fontana - MilanoIl Castello di San Giorgio di Mantova, dal 6 settembre 2007 al 6 gennaio 2008, ospiterà una mostra dedicata a Lucio Fontana e alle sue sculture.
L’esposizione, curata da Filippo Trevisani, Soprintendente per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le Province di Brescia, Cremona e Mantova, si avvale di un comitato scientifico composto da Enrico Crispolti, critico e storico dell’arte contemporanea, da Adele Ardemagni Laurini, Presidente della Fondazione Lucio Fontana, e da Valeria Ernesti, consigliere della Fondazione dedicata al grande scultore.

Lucio Fontana - Campione olimpionico (Atleta in attesa), 1932, Gesso colorato azzurro, 121×92x70 cm Collezioni d’arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna © Fondazione Lucio Fontana - MilanoIl visitatore, lungo il percorso espositivo, potrà ammirare la grafica dell’artista, le monumentali sculture degli anni ‘30, le ceramiche degli anni ‘40, le sculture eseguite con le tessere musive prevalentemente nere ed oro, i buchi, i tagli, le nature e le ultime meravigliose creazioni.

In un ampio salone, che si apre negli straordinari sotterranei del Castello e che è situato sotto la Camera degli Sposi, sarà invece riproposto L’Ambiente spaziale a luce nera del 1949.

Electa pubblica il catalogo della mostra e, a corredo, i testi del Convegno Internazionale sulle proporzioni nelle arti, tenutosi alla Triennale di Milano nel settembre 1951, importante simposio per il concorso di eccezionali personalità della cultura, fra cui Lucio Fontana, autore di un intervento intorno al “concetto spaziale e architettura moderna”.

Comments are closed.