Alla Fondazione Cini un workshop sulla cooperazione culturale nel mondo globalizzato

0

The new forms of cultural co-operation in the globalised worldA Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore, il 15 e il 16 novembre 2007, si terrà un workshop internazionale sul tema The new forms of cultural co-operation in the globalised world.
Specialisti, studiosi e rappresentanti di varie istituzioni culturali del mondo si confronteranno nell’arco di due giorni su forme, tecnologie, procedure e funzioni della cooperazione culturale nel mondo globalizzato.

Fino alla caduta del muro di Berlino, la Fondazione Giorgio Cini di Venezia ha svolto un ruolo  determinante di ‘ponte’ tra le diverse nazioni dell’Europa continentale. Portatrice della tradizionale curiosità  e apertura mentale della civiltà veneziana, la Fondazione è stata il luogo di scambio e condivisione per numerosi studiosi, esperti e professionisti, per i quali si è rivelata una vera e propria ‘oasi di libertà e opportunità’.
I cambiamenti e le trasformazioni del mondo successivi alla caduta dei regimi comunisti implicano nuove analisi e aprono nuovi paradigmi. Sotto la superficie del conflitto occidente-oriente e dello sviluppo asiatico, l’intera mappa di idee e valori della cooperazione culturale del nostro pianeta può essere ridisegnata dalla nascita spontanea di movimenti, trend e correnti di pensiero che rispondono ai bisogni complessi del Terzo Millennio.
La Fondazione Giorgio Cini si offre come il luogo in cui idee creative, interpretazioni innovative, nuove elaborazioni potranno essere promosse e studiate.

Il workshop sarà incentrato su tre temi principali, che riguardano il cambiamento della funzione della cooperazione culturale internazionale e le prospettive emergenti dallo scambio culturale tra individui, comunità e nazioni:

Valori, idee, creatività – Che cosa scambiamo quando comunichiamo con altre persone?

Scambi –  In che modo cambiamenti e punti di vista condivisi potrebbero (o dovrebbero) verificarsi? Per che cosa noi scambiamo idee e valori?

Obiettivi e aspettative – Quali sono gli obiettivi della cooperazione culturale oggi?

Al workshop parteciperanno Michele Trimarchi, Helmut Anheier, Giuseppe Florio, Michele De Lucchi, Mercedes Giovinazzo, Corina Suteu, Eberhard Aichinger, Gianfranco Dioguardi, Guljit K. Arora, Walter Santagata.

Gli esperti illustreranno il loro punto di vista per delineare nuovi percorsi della cooperazione e nuove relazioni tra le istituzioni grazie ad un approccio multidisciplinare, che intende sollecitare l’immaginazione e contribuire a prevedere aspetti chiave del nostro futuro.

La lingua ufficiale del workshop sarà l’inglese. E’ prevista la traduzione simultanea in italiano.

Comments are closed.