La memoria della ceramica in mostra al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

0

Piatto di ceramicaLa conservazione della memoria nell’arte della ceramica è il titolo della mostra allestita al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza e aperta al pubblico dal 22 dicembre 2007 al 20 gennaio 2008.
L’esposizione rappresenta il momento conclusivo del progetto Sistema Ceramico Adriatico (S.C.A.), a dimostrazione delle attività svolte.

All’inaugurazione, fissata per venerdì 21 dicembre 2007, saranno presenti i rappresentanti dei soggetti partner del progetto che coinvolge, oltre al museo manfredo, importanti istituzioni nazionali ed internazionali: Museum of Applied Arts di Belgrado (Serbia), Museum of Art and Crafts di Zagabria (Croazia), Museo di Grottaglie, Accademia delle Arti – Facoltà di Arti Figurative di Tirana (Albania), Provincia di Ravenna, Museo d’Arte della città di Ravenna, Facoltà di Archeologia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Economia Istituzioni Territorio dell’Università di Ferrara, Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, Soprintendenza di Bologna.

Vaso di ceramicaIl percorso espositivo della mostra – che sarà itinerante e verrà successivamente ospitata anche a Belgrado dal 12 febbraio al 12 marzo, a Zagabria dall’8 al 28 aprile e a Grottaglie dal 15 maggio al 30 giugno – è costituito da una ventina di pannelli didattici, che illustrano sinteticamente e spiegano il progetto e gli obiettivi raggiunti, e da una selezione di materiali ceramici (circa una cinquantina di opere) provenienti, oltre che dal MIC, anche dagli altri Paesi partecipanti al progetto a testimonianza della specificità delle singole aree geografico-culturali e delle differenti collezioni museali.

Sono esposti piatti, anfore, coppe, mattonelle, sculture, istallazioni, vasi datati fra il XIV° e il XX° Secolo.

La mostra è corredata da un catalogo realizzato in quattro lingue (italiano, serbo, croato, inglese) che raccoglie tutti i risultati del progetto.

Comments are closed.