A Genova la mostra Wildlife Photographer of the Year

0

GUFO: Owl glare © Règis Cavignaux Già ospitata a Torino, Alessandria e Novara, la mostra Wildlife Photoghapher of the Year 2007 raggiunge ora Genova. Al Museo Civico di Storia Naturale “Giacomo Doria”, dal 17 luglio al 24 agosto 2008, si potranno, infatti, ammirare le 100 migliori immagini naturalistiche, provenienti da ogni angolo del mondo, selezionate dai giudici del concorso internazionale promosso dal Natural History Museum di Londra, in collaborazione con la BBC, per esaltare la bellezza, la meraviglia e l’importanza della natura nei suoi aspetti più incontaminati.

Wildlife Photographer of the Year è una galleria di immagini di rara bellezza, premiate non soltanto per l’ovvio valore estetico, ma anche per l’intrinseco valore simbolico; è la mostra-simbolo della fotografia naturalistica, divenuta negli anni uno dei massimi eventi per i fotografi sia professionisti che amatoriali e rivolta a tutte le fasce d’età e soprattutto a coloro che intendono ritrovare la natura nella sua dimensione più spontanea e incontaminata.

La mostra si articola in un percorso che comprende 12 categorie, 3 premi speciali (per le immagini di animali in estinzione, per le immagini che mostrano l’interazione tra l’uomo e il mondo naturale, per il migliore portfolio di 6 immagini scattate da fotografi di età non superiore ai 26 anni) e tre particolari categorie junior riservate a fotografi di età compresa tra i 15 e i 17 anni, tra gli 11 e i 14 anni e sotto i 10 anni. Proprio la presenza di queste ultime categorie indica che il concorso è aperto a tutti, senza limiti imposti dall’età o dalla confidenza professionale con la macchina fotografica.
Le immagini sono accompagnate da didascalie in cui sono specificati tanto i requisiti tecnici della foto quanto la storia e le emozioni che hanno motivato l’autore.

All’inaugurazione, che avverrà mercoledì 16 Luglio alle ore 17,00 presso il Museo “Giacomo Doria”, sarà presente il fotografo Alessandro Bee, laureato in Scienze Naturali, che dal 1996 ha realizzato diversi reportage in Africa, in Asia e Centro America ed ha esposto in mostre personali a Roma, Pordenone, Lecce, Chieti e Genova (dove collabora con il Festival della Scienza).
Nel 2003 Bee ha pubblicato il libro fotografico “Africa, deserti e savane” e nel 2005 ha vinto il primo premio categoria “The World in Our Hands” e il secondo premio categoria “Composition and Form” al concorso BBC Wildlife Photographer of the Year.

Foto in alto: GUFO: Owl glare © Règis Cavignaux

Comments are closed.