A Pavia la mostra “Il Bacio. Tra Romanticismo e Novecento”

0

Le  Scuderie del Castello Visconteo di Pavia ospitano dal 14 febbraio (San Valentino, festa degli innamorati) al 2 giugno 2009 la mostra Il bacio. Tra Romanticismo e Novecento.
L’esposizione, curata da Susanna Zatti e Lorenza Tonani, presenta 60 opere dei maggiori artisti italiani, tra il Romanticismo e il Novecento, da Hayez a Tranquillo Cremona e Medardo Rosso, da Lega a Previati, da De Chirico a Manzù, in grado di ripercorrere le varie declinazioni di questo universale gesto d’amore, restituendone le diverse chiavi interpretative.

Il percorso espositivo segue un indirizzo tematico, in grado di interpretare la simbologia del bacio, esplorando le particolari espressioni che esso ha assunto nei due secoli d’indagine.
Sono analizzati il bacio nella mitologia, nella storia sacra, nella letteratura, nell’intimità domestica, nei cerimoniali e in differenti altre accezioni.
Una sezione, curata da Gianni Canova, presenta un video che ripercorre la storia dei più famosi baci della cinematografia italiana.

Dalla celebrazione del bacio nel Romanticismo, che recuperò figurativamente gli sventurati amori resi noti da grandi opere della letteratura – come quello tra Romeo e Giulietta o Paolo e Francesca – attraverso la Scapigliatura lombarda, portatrice di una visione sentimentale di dimensione privata, procedendo tra le valenze simboliste legate al Divisionismo e le istanze del “verismo” dei Macchiaioli, la mostra giunge agli esiti delle Avanguardie e a singole esperienze di artisti che ne seguirono, che hanno affrontato episodicamente il tema, in forme spesso piegate a ricerche espressive autonome.

La mostra, prodotta da Alef e promossa dal Comune e dalla Provincia di Pavia, sostiene l’ AIBI – Associazione amici dei bambini, devolvendo il 2% dell’intero incasso dei biglietti per supportare la sua attività istituzionale.

Articoli correlati:

Due scatti, un amore

Comments are closed.