Roma | Di che colore è il vento

0

Di che colore è il ventoLa Casina di Raffaello, ludoteca di Villa Borghese che l’Amministrazione Comunale di Roma ha dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni, in occasione del bicentenario della nascita di Louis Braille, propone dal 12 febbraio al 3 maggio 2009 un modo divertente e speciale per rendere omaggio all’inventore di un altro modo di leggere e scrivere lettere e numeri.
L’iniziativa, che ha per titolo Di che colore è il vento, presenta una selezione di oltre 80 titoli e prototipi raccolti tra le collezioni degli editori più rappresentativi del settore.
La mostra accompagna i visitatori alla scoperta di un modo diverso di intendere l’illustrazione per l’infanzia, fatta di parole segrete, di puntini e immagini a rilievo, che spesso gli occhi da soli non sono in grado di vedere.

Il percorso espositivo è composto da tre sezioni: la prima presenta i libri tattili con finalità puramente didattica, strumento fondamentale di integrazione scolastica; segue la sezione dedicata ai libri vincitori del premio internazionale di letteratura adattata Typhlo e Tactus, che dal 2000 al 2007 ha premiato i migliori album pensati per bambini con disabilità visiva; infine una sezione interamente riservata ai libri tattili d’artista realizzati da autori come Katsumi Komagata, Sophie Curtil e Mauro L. Evangelista.

La mostra è arricchita da laboratori didattici e artistici e da un ciclo di workshop con autori ed illustratori dedicati sia all’immagine tattile che alla scrittura braille.

Il laboratorio “Dalla realtà al simbolo” offre l’opportunità ai bambini di ideare e realizzare figure tattili.
Con il laboratorio “Il Braille: un diverso modo di leggere e scrivere” i bambini possono apprendere i fondamenti del codice tattile ad uso dei non vedenti e imparare ad utilizzare i due principali strumenti di scrittura: la tavoletta braille e la dattilobraille.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Lazio, in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi e con la casa editrice Les Doigts qui Rêvent, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, con l’organizzazione di Tidò Comunicazione.

Info e prenotazioni: tel. 060608

Comments are closed.