Sul lago Tahoe

0

Locandina del film Sul lago TahoeL’assunto narrativo, di una voluta asciuttezza, è basato sull’unità di tempo: la giornata che Juan, l’eroe del film, trascorre trascinandosi per le strade assolate e desolate di una sonnolenta cittadina di mare dello Yucatan alla ricerca di un pezzo di ricambio per la propria automobile in panne. Un girovagare che, punteggiato da incontri con personaggi stravaganti (un anziano meccanico e il suo cane, una ragazza madre che sogna di diventare una cantante punk, un giovane fanatico del cinema di Bruce Lee e di arti marziali), viene a delineare, di fatto, un sofferto viaggio interiore su cui domina la presenza di qualcosa di drammatico e di taciuto: il dolore per la morte del padre, la lacerante elaborazione del lutto.

Fernando Eimbcke, qui al suo secondo lungometraggio, ricorre a un ritmo scarno ed essenziale, procedendo quasi esclusivamente per inquadrature fisse e tagli al nero, privilegiando i silenzi alle parole, insistendo sulle pause, gli indugi, i tempi d’attesa – attesa di qualcosa che non accade mai: una cifra stilistica che, nel rifiuto di ogni slabbratura patetica e nell’impiego di un umorismo sottilmente malinconico e stralunato, non può non richiamare alla memoria certo cinema di Jarmusch o di Kaurismaki.

Nicola Rossello

Scheda film

Titolo: Sul lago Tahoe
Regia: Fernando Eimbcke
Cast: Diego Cataño, Hector Herrera, Daniela Valentine, Juan Carlos Lara, Yemil Sefami
Durata: 81 minuti
Genere: Drammatico
Distribuzione: Archibald Enterprise Film
Data di uscita in Italia: 28 agosto 2009

Comments are closed.