Elisabetta Rasy – Memorie di una lettrice notturna

0

Elisabetta Rasy, Memorie di una lettrice notturna - Copertina del libroLa prosa di Elisabetta Rasy si è spesso nutrita di letteratura. Questo nuovo libro è un omaggio alle donne che con le loro parole e le loro opere hanno plasmato il Novecento e dunque la nostra coscienza: dall’America di Carson McCullers e Flannery O’Connor alla Russia di Anna Achmatova, Marina Cvetaeva e Nina Berberova alla Cina di Zhang Ailing, attraverso le nostre Elsa Morante, Anna Maria Ortese e Cristina Campo; da protagoniste dei primi anni del secolo come Edith Wharton a nostre contemporanee come Agota Kristof e Jamaica Kincaid.

Memorie di una lettrice notturna è una galleria di ritratti, un’antologia affettiva e personale delle scrittrici più amate, quelle con cui l’autrice ha passato intere giornate e soprattutto intere nottate, cercando di seguirne le voci, di coglierne le fantasie, di immedesimarsi nelle loro vite. Quasi un album di famiglia, con tanto di fotografie. Ed è allo stesso tempo una guida appassionata alle scrittrici del Novecento, scritta nella convinzione che il ventesimo secolo è stato il secolo in cui la voce femminile, uscendo da un lungo silenzio, ha illuminato con una luce nuova la realtà e il mondo dei corpi e delle emozioni. Per questo tra tante artiste della penna c’è anche una pittrice, Frida Kahlo, che lavorando sul suo corpo ha proposto una nuova e sconvolgente immagine della femminilità.

Elisabetta Rasy vive e lavora a Roma. Ha esordito nel 1985 con il romanzo La prima estasi. Con Rizzoli ha pubblicato Ritratti di signora (1995), Posillipo (1997), L’ombra della luna (1999), Tra noi due (2002), La scienza degli addii (2005) e L’estranea (2007). Collabora a numerose testate giornalistiche.

Scheda libro

Autore: Elisabetta Rasy
Titolo: Memorie di una lettrice notturna
Editore: Rizzoli
Collana: La Scala
Prezzo: € 18,50
Pagine: 264
Anno: 2009

Comments are closed.