Alvise Zorzi – Napoleone a Venezia

0

Il 26 maggio 1805 Napoleone, da poco divenuto imperatore dei francesi, si incorona re d’Italia. Venezia, ancora in mano agli austriaci dopo le convulse vicende della rivoluzione, torna sotto il controllo francese. Nella visione di Napoleone, la città è destinata a diventare una importante capitale del suo Impero.
Con la consueta combinazione di verve narrativa e rigore storico, Alvise Zorzi racconta l’intenso decennio della Venezia napoleonica: la soppressione degli ordini religiosi, le grandi opere pubbliche (il Palazzo Reale in quella che ancora oggi si chiama l’Ala Napoleonica di piazza San Marco), l’annessione della Dalmazia. Il quadro di questo periodo vivace e vitale si conclude nel 1814 con la caduta di Napoleone e il ritorno di Venezia con l’intero Veneto all’Impero d’Austria.

Alvise Zorzi, veneziano, è presidente del Comitato per la pubblicazione delle fonti per la storia di Venezia e, dal 1986, dell’Associazione dei Comitati privati internazionali per la salvaguardia di Venezia. Studioso della storia e della cultura della sua città, ha pubblicato numerosi libri di successo, tra i quali Venezia scomparsa (1972), Vita di Marco Polo veneziano (1982), Canal Grande (1991), Il Doge (1994), La monaca di Venezia (1996), San Marco per sempre (2001) e Il colore e la gloria (2003).

Scheda libro

Autore: Alvise Zorzi
Titolo: Napoleone a Venezia
Editore: Mondadori
Collana: Varia
Prezzo: € 18,50
Pagine: 272
Anno: 2010

Comments are closed.