Antonio Forcellino – La Pietà perduta

0

“Il dipinto era steso su un ampio tavolo coperto da carta velina… Il quadro presentava l’aspetto comune a molti dipinti antichi poco toccati e realizzati con una tecnica eccellente, capace di dare corpo fisico ai colori. Le vernici ingiallite offuscavano i colori e le forme. Ma al di sotto di tutto questo trapelava intatta la forza della pittura di Michelangelo.” Antonio Forcellino è abituato a ricevere centinaia di richieste di expertise, la maggior parte improbabili. Quando però un ex pilota di jet americano gli manda per email la fotografia del disegno preparatorio di una tavola in suo possesso, lo studioso ha un brivido: il dipinto potrebbe essere davvero un originale di Michelangelo, la Pietà dipinta per Vittoria Colonna negli anni inquieti che precedono il Concilio di Trento.

Questo libro è l’appassionante racconto di una ricerca e la ricostruzione del destino di un quadro, portato a Ragusa (l’odierna Dubrovnik) da Ludovico Beccadelli – un vescovo amico di Michelangelo, costretto a ritirarsi in una diocesi fuori mano a causa delle sue posizioni teologiche, in odore di eresia – e poi venduto a fine Ottocento e giunto in America. Con una folta schiera di prove archivistiche e tecniche, Forcellino dimostra, senza ombra di dubbio, che il dipinto è davvero un Michelangelo perduto e ritrovato.

Antonio Forcellino è uno storico, scrittore e restauratore italiano (tra i tanti restauri, il Mosè di Michelangelo). Tra i suoi libri, Michelangelo Buonarroti. Storia di una passione eretica (Einaudi 2002), Raffaello. Una vita felice (Laterza 2006), Oro Fiamma (Rizzoli 2006) e 1545. Gli ultimi giorni del Rinascimento (Laterza 2008).

Scheda libro

Autore: Antonio Forcellino
Titolo: La Pietà perduta. Storia di un capolavoro ritrovato di Michelangelo
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Prezzo: € 19,00
Pagine: 250
Anno: 2010

Comments are closed.