Vittorino Andreoli – Requiem

0

Vittorino Andreoli, Requiem - Copertina del libroUno sconosciuto, la cui identità rimane enigmatica, invita nella sua villa sette persone: un archeologo, una adolescente, un filosofo, un generale, una psicoanalista, un poeta, un prete. Ognuno di loro avrà un giorno a disposizione per esaminare, alla luce delle proprie esperienze e della disciplina a cui è dedito, le ragioni del declino inarrestabile che sta sgretolando la politica, la giustizia, la morale, la memoria: in una parola, i fondamenti di una civiltà. Mentre affiorano ricordi, nostalgie, speranze, si leva il grido disperato della ragazza adolescente, che urla la sua rabbia per tutto quello che avrebbe potuto essere e non sarà, il suo dolore per una vita bruciata dall’abisso in cui stiamo precipitando.

Con questa sua opera, Vittorino Andreoli si serve degli strumenti della narrativa per compiere una spietata ricognizione delle ragioni della crisi morale, spirituale e culturale che stiamo attraversando.

Le ultime opere narrative di Vittorino Andreoli uscite da Rizzoli sono Il reverendo (2008), Il corruttore (2009) e, nella BUR, Vestiti d’ignoto (2009), Il cardinale (2009), Racconti perduti e Il pellegrino (2010).  Inoltre, tra le sue più recenti pubblicazioni si segnalano: Carissimo amico. Lettera sulla droga (2009), Le nostre paure (2010), Nuovo Genesi (2010).

Scheda libro

Autore: Vittorino Andreoli
Titolo: Requiem
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi
Prezzo: € 22,00
Pagine: 600
Anno: 2010

Comments are closed.