Roma, Palazzo del Quirinale | L’Italia e il restauro del Magnifico Cratere. Capolavori del Museo Nazionale di Belgrado

0

Placca d’oro, Mitré, oro, VI-V sec. a.C

A Roma, Palazzo del Quirinale – Sale delle Bandiere – , dall’ 11 dicembre 2010 al 5 febbraio 2011 può essere ammirato, dopo i lavori di restauro, il celebre “Magnifico Cratere”, vaso bronzeo databile alla fine del VI secolo a.C., appartenente alla collezione greca del Museo Nazionale di Belgrado.
Ritrovato a Trebenište, nei pressi di Ocrida, da una missione archeologica jugoslava nel 1931, il ‘Magnifico Cratere’ è documento altissimo della toreutica greca arcaica, insieme ad un analogo recipiente proveniente dalla medesima necropoli, ora presso le collezioni del Museo Archeologico di Sofia, in Bulgaria.

Insieme al più noto e gigantesco ‘Cratere di Vix’, ritrovato e conservato in Francia, quello di Belgrado appartiene ad un ristrettissimo gruppo di vasellame bronzeo da mensa giunto fino a noi. La sua eccezionalità artistica è inoltre incrementata dalla presenza del treppiede, unicum non riscontrabile altrove. Questo, l’alto collo e le due grandi anse a volute e il piede del cratere, presentano una raffinata decorazione ottenuta per fusione ed incisione, composta da elementi figurati – gorgoni, cavalieri e cavalli in corsa e cani –, geometrici e vegetali, propria della migliore produzione artistica della Grecia ancora arcaica.

In mostra anche altri due crateri bronzei coevi, di manifattura magno-greca, e i reperti principali della Tomba 8 di Trebenište, da cui proviene il ‘Magnifico Cratere’. A documentare le multiformi relazioni esistenti tra le popolazioni indigene abitanti gli attuali territori della Serbia e dell’area balcanica centro-meridionale e la Grecia, sono anche gli stupefacenti ritrovamenti della Tomba 9 di Trebenište.

La mostra, a cura di Louis Godart,  è promossa dalla Presidenza della Repubblica Italiana, organizzata da Civita in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, e realizzata con il contributo Intesa Sanpaolo, Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione.

Comments are closed.