Recensione | Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni – Film di Woody Allen

0

Locandina del film Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni

A Woody Allen dovrà essere riconosciuto il merito della coerenza e della fedeltà a se stesso – cosa che per altro manda in bestia i paladini del nuovo a tutti i costi, secondo i quali la più recente produzione dell’autore soffre per la sua uniformità. In realtà, poco preoccupato com’è dell’originalità e del rinnovamento dello stile, Woody Allen ha saputo sempre conferire alle sue pellicole, anche a quelle “minori”, un livello espressivo impeccabile, riproponendo, film dopo film, la sua cifra peculiare, giocata su quei toni sottilmente umoristici e morbidamente fluidi, cristallini e aerei, che a lui sono così cari, dove sotto il ritmo festoso e rapinoso della narrazione s’insinua non di rado una vena di malinconia corrosiva. Una sovrana levità di stile che, unitamente al rigore della messa in scena, gli ha sempre consentito di esaltare le doti interpretative degli attori (i quali, quando sono diretti da lui, si rivelano capaci di prestazioni maiuscole), nonché lo splendore dell’apparato scenografico (con Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni si torna alla Londra dei quartieri alti).

Ma l’intera filmografia di Woody Allen si nutre soprattutto di un repertorio consolidato di ossessioni, schemi, situazioni, tipologie, che il regista si diverte di volta in volta a riassemblare, variandolo attraverso sempre nuove combinazioni, senza tuttavia operare sostanziali modifiche.

Anche in questa occasione, le scelte formali e tematiche si trovano ribadite. Con Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, Woody Allen, adottando la leggerezza che gli è propria, torna a indagare sul bisogno umano di illudersi, uno dei fili tematici che caratterizzano da sempre il suo percorso creativo. Il regista dà rilievo ai sentimenti contrastanti entro cui si dibattono i suoi personaggi, personaggi che, giunti in un momento critico della loro esistenza, si lasciano assalire dal desiderio di dare un senso nuovo al proprio vivere, inseguendo il fantasma di una felicità inattingibile.

Quello che la pellicola ci suggerisce è chiaro: la necessità, comune a tutti i protagonisti del film, di affidarsi al gioco dell’illusione – per Helena, l’incontro con lo straniero che le è stato annunciato dalla cartomante; per Alfie, il sogno patetico di una ritrovata giovinezza; per Sally e Roy, un amore nuovo che rimetta in gioco le loro esistenze scolorite e senza ali – risponde al tentativo di sottrarsi al caos derisorio del vivere stesso, al senso del vuoto, alla paura della morte.
Rispetto alle sue pellicole immediatamente precedenti, Woody Allen si accosta qui ai suoi personaggi con sguardo più addolcito e affettuoso, condividendone incertezze e turbamenti.

Nicola Rossello

Scheda film

Titolo: Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni
Regia: Woody Allen
Cast: Antonio Banderas, Naomi Watts, Anthony Hopkins, Josh Brolin, Gemma Jones, Freida Pinto, Lucy Punch
Durata: 98 minuti
Genere: Commedia romantica
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 3 dicembre 2010

Comments are closed.