Roma, al Teatro Manzoni musiche di Mozart, Mendelssohn e Beethoven

0

Roma – Domenica 27 febbraio, alle ore 11.00, al Teatro Manzoni proseguono i “Concerti aperitivo” dell’Opera con un programma che raccoglie alcuni capolavori di musica da camera, l’esecuzione dei concerti per quartetto d’archi di Mozart, Mendelssohn e Beethoven.
I Solisti del Teatro dell’Opera eseguiranno il Quartetto K.421 di Wolfgang Amadeus Mozart, Capriccio e Fuga dal Quartetto op.81 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, il Quartetto op.18 n.4 di Ludwig van Beethoven. In ensemble: violini Arrigo Serafini e Maurizio Bonacci, viola Paola Bolognese, violoncello Michele Chiapperino.
Il Quartetto n.15 in Re minore K421 è il secondo di sei quartetti d’archi, terminato nel 1783, dedicati da Mozart a Franz Joseph Haydn.
L’opera 18 di Beethoven, composta tra il 1798 e il1801 si inserisce nel filone dei quartetti di eredità haydn-mozartiana, meditati e filtrati attraverso l’importante esperienza che il compositore tedesco ha maturato in altri ambiti cameristici, dominati soprattutto dal pianoforte.
Il Quartetto op.81 di Mendelssohn, terminato dal musicista amburghese poco prima della morte, nel 1847, resta una delle forme più compiute del classicismo romantico, con una struttura compositiva ormai codificata nel genere del quartetto d’archi improntata su un equilibrio e una serenità architettonica che accomuna lo stile mendelssohniano al classicismo di Mozart.
Il concerto, che sarà introdotto da una breve presentazione, è organizzato in collaborazione con AGIS Lazio.

Comments are closed.