Giuseppe Novero – I prigionieri dei Savoia

0

Giuseppe Novero, I prigionieri dei Savoia - Copertina del libroNuovi documenti emergono dagli archivi: per battere il brigantaggio il governo unitario cercò di deportare in Paesi lontani i meridionali e i ribelli. Per quasi dieci anni (e fino al 1873) i ministri dei Savoia cercarono così di fondare una colonia di deportazione prima nel mar Rosso, poi in Patagonia e in Tunisia. Ma i tentativi della diplomazia si orientarono, ad un certo punto, sull’isola del Borneo dove i piemontesi avevano intenzione di creare una vera e propria Caienna.

I prigionieri dei Savoia è il primo libro che affronta, con documenti originali, i problemi irrisolti dalle guerre risorgimentali e l’interesse italiano per fondare una colonia penale nell’Estremo Oriente. L’autore ha ritrovato i carteggi diplomatici, le relazioni di governo, i dispacci e i diari di bordo delle navi inviate in terre lontane che testimoniano tutte le fasi del progetto.

Il volume ripercorre, poi, molte altre storie dimenticate del Risorgimento: l’assedio di Gaeta e il romantico eroismo della regina Maria Sofia, i «falsi della storia», i campi di detenzione dei prigionieri, le vicende che opposero soldati e briganti, fino al doloroso epilogo dell’emigrazione.

Giuseppe Novero è nato a Ciriè (Torino) e vive a Roma. Giornalista, ha lavorato nell’editoria, nella carta stampata, in Rai e, in posizioni di vertice, alle Reti Mediaset. Saggista, negli ultimi tempi con Mussolini e il generale (Rubbettino 2009) si è dedicato a riscoprire pagine dimenticate e controverse della storia contemporanea. Impegno che prosegue ora con I prigionieri dei Savoia. Per le sue ricerche storiche ha ricevuto il Premio Mario Soldati 2010.

Scheda libro

Autore: Giuseppe Novero
Titolo: I prigionieri dei Savoia. La storia della Caienna italiana nel Borneo
Editore: SugarCo
Prezzo: € 18,00
Pagine: 170
Anno:
2011

Comments are closed.