Reggio Calabria – La Biennale di Venezia approda in Calabria – Vittorio Sgarbi presente alla cerimonia di inaugurazione

0

Vittorio Sgarbi a Reggio Calabria - Foto di Diego Pirozzolo

“Questa è una Biennale di Venezia in una Reggio che diventa per tre mesi Venezia”, sono le parole di Vittorio Sgarbi che domenica 31 luglio 2011, presso Villa Genoese Zerbi di Reggio Calabria, ha inaugurato la sezione calabrese del “Padiglione Italia” della 54.ma Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia.

La mostra presenta le opere di circa sessanta autori calabresi tra pittori, scultori, ceramisti, fotografi, videoartisti, grafici, designer, che rappresentano “Lo stato dell’arte” in Calabria.
“Ho voluto – afferma Sgarbi, curatore del Padiglione Italia – che oltre agli artisti, le cui opere sono esposte a Venezia, segnalati da grandi scrittori, poeti, registi, ogni Regione avesse una o più sedi per esporre e far vedere cosa è capitato nell’arte italiana negli ultimi dieci anni. Per cui il Padiglione Italia non è più un Padiglione Italia a Venezia ma un Padiglione Italia in tutta Italia”.

All’evento inaugurale era presente il Coordinatore degli Assessorati alla Cultura delle Regioni Italiane, Mario Caligiuri. “Si devono al genio di Vittorio Sgarbi – ha dichiarato ai nostri microfoni l’assessore calabrese – queste biennali regionali. Ha messo in moto una macchina straordinaria di creatività. È importante, soprattutto, per una Regione periferica come la Calabria, far conoscere al Paese tanti talenti che con la loro esperienza artistica e di vita contribuiscono alla crescita culturale italiana. Investire in cultura non vuol dire soltanto produrre occupazione, lavoro, immagine, sviluppo, ma anche contribuire concretamente a contrastare fenomeni come la criminalità organizzata. Porre sempre più al centro della vita dei calabresi la cultura significa, dunque, offrire ulteriori strumenti critici per costruire un presente e un futuro migliori”.

Il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, esprimendo la propria soddisfazione per la realizzazione di un tale evento di notevole portata culturale, ha confermato la propria intenzione di voler spendere sempre maggiori energie per dar vita ad iniziative finalizzate ad una autentica crescita culturale della Calabria. “La Regione – ha, inoltre, affermato Scopelliti – è riuscita ad investire 7 milioni di risorse vincolate dall’Unione Europea destinate proprio alla cultura, a conferma della nostra operatività”.

Fernando Miglietta ha curato la bella mostra calabrese, che, nel raccontare storie e memorie di questa Regione, offre l’occasione per valorizzare artisti ai quali viene data l’opportunità di presentare le loro opere in una iniziativa di rilevo internazionale.

Alla serata hanno partecipato numerose autorità civili, tra le quali il Sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena.

Gli artisti presenti al Padiglione Italia/ Calabria:
Angelo Aligia, Caterina Arcuri, Stellario Baccellieri, Barbara Bonfilio, Maurizio Cariati, Adele Ceraudo, Natino Chirico, Antonio Cilurzo, Giuseppe Conestabile, Maria Luisa Corapi, Francesco Correggia, Damiano Cuzzola, Gaspare Da Brescia, Ugo D’Ambrosi, Delia Dattilo, Domenico David, Massimo De Leo, Nicola De Luca, Giulio De Mitri, Niccolò De Napoli, Pino Deodato, Salvatore Dominelli, Erminia Fioti, Alessandro Fonte, Orazio Garofalo, Fiorentina Giannotta, Francesco Lupinacci, Serafino Maiorano, Alfredo Maiorino, Filippo Malice, Luigi Malice, Pietro Mancini, Pepi Merisio, Diego Minuti, Vincenzo Molinari, Rocco Musolino, Rocco Pangaro, Vincenzo Paonessa, Mario Parentela, Francesco Pirella, Shawnette Poe, Antonio Pugliese, Antonio Pujia Veneziano, Cristina Pullano, Nicola Rotiroti, Alessandro Russo, Francesco Scialò, Emilio Servolino, Tina Sgrò, Nik Spatari, Ernesto Spina, Savina Tarsitano, Giulio Telarico, Vincenzo Trapasso, Antonio Trimani, Silvio Vigliaturo, Fiorenzo Zaffina.

 Diego Pirozzolo

Vai alla galleria delle immagini

Guarda i video

Comments are closed.