Arezzo | Giorgio Vasari disegnatore e pittore

0

Giorgio Vasari Studi di teste di cavalli Matita nera su carta azzurra, 280x430 mm Parigi, Musée du Louvre, Département des Arts Graphiques

Ad Arezzo, alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, dal 3 settembre all’11 dicembre 2011 è aperta al pubblico la mostra “Giorgio Vasari disegnatore e pittore. Istudio, diligenza et amorevole fatica”.
L’esposizione, curata da Alessandro Cecchi in collaborazione con Alessandra Baroni e Liletta Fornasari, ripercorre le vicende salienti e l’evoluzione stilistica dell’aretino (circa 40 sono i lavori di Vasari e una decina quelli dei contemporanei), in un dialogo stringente dal punto di vista scientifico e con un’attenzione specifica per l’opera grafica che, proprio nel Cinquecento e anche grazie al geniale artista, raggiungeva livelli di assoluta autonomia.

Si parte dalle prime opere come la Deposizione nel Sepolcro del 1532 o il bellissimo Ritratto del duca Alessandro de’ Medici armato degli Uffizi per giungere a lavori che possono essere considerati una sorta di testamento, quali sono i disegni, eccezionalmente provenienti dal Louvre, con gli Studi per gli affreschi della Cupola  di S. Maria del Fiore a Firenze.

In mostra si possono ammirare anche due bellissime Sacre Famiglie, la Resurrezione realizzata dal Vasari durante il suo soggiorno a Napoli e un tondo raffigurante una deliziosa Annunciazione.

In esposizione, inoltre, la lettera originale scritta nel 1560 da Michelangelo a Cosimo I, con parere favorevole circa il progetto del Vasari per i lavori a Palazzo Vecchio.

La lunga carriera artistica dell’aretino è testimoniata da un vasto corpus di disegni preparatori delle opere, dallo schizzo al modello di presentazione, al cartone.

La mostra simbolicamente si chiude con due tavole, appartenenti in origine all’altare della Pieve di Arezzo.

Accompagnata da un catalogo edito da Skira, l’esposizione è promossa da Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Arezzo, Camera di Commercio di Arezzo e Soprintendenza per i BAP SAE di Arezzo.

Comments are closed.