Martin Suter – Allmen e le libellule

0

Martin Suter, Allmen e le libellule - Copertina del libroJohann Friedrich von Allmen (malgrado il nome e le apparenze che lo fanno ritenere un conte, non è affatto un nobile) è l’erede di un ingente patrimonio che il padre, di umili origini, ha messo insieme a forza di fortunate speculazioni edilizie, e che lui ha dilapidato conducendo una vita da nababbo nei grand hotel di mezzo mondo, riducendosi da ultimo a vivere nella dépendance originariamente riservata al giardiniere della grande villa familiare. È stato lui a venderla ad un’importante Finanziaria, la quale, pur di non rinunciare alla prestigiosa sede di rappresentanza, ha accettato anche la clausola di lasciare la dépendance a disposizione di Allmen e di assumere come giardiniere Carlos, un profugo illegale guatemalteco. Allmen ha avuto una ottima educazione, è colto, raffinato, sa comportarsi in società, conosce varie lingue e ha una passione per le collezioni d’arte. Ora che però ha venduto tutti i suoi beni ed è ridotto praticamente in miseria e carico di debiti, cerca di sfruttare il credito guadagnato nella prima parte della sua esistenza, campando soprattutto di espedienti, che spesso consistono nel furto di piccoli oggetti antichi, compiuto con destrezza in botteghe di altre città, e tradotto in denaro rivendendoli a Jack Tanner, un antiquario ricettatore suo vecchio conoscente. Coinvolto in una storia di sesso con Joëlle Hirt, la figlia non più giovane di un ricco finanziere, collezionista di oggetti liberty, durante la notte, mentre Joëlle dorme Allmen non sa resistere alla tentazione di trafugare una delle cinque preziose coppette di Gallé, decorate con cinque diverse e raffinatissime libellule, esposte in una vetrina. Qualche sera dopo scopre, con sua grande sorpresa, che la prima, da lui trafugata, è già stata rimpiazzata da una identica. Vera? Falsa? La questione non è da poco perché qualcuno attenta alla vita di Allmen e poi un omicidio ha realmente luogo.

Martin Suter  ha lavorato come sceneggiatore televisivo, come reporter e nel campo pubblicitario. Tra i suoi romanzi Un amico perfetto, Lila, Lila, L’ultimo dei Weynfeldt e Com’ è piccolo il mondo!

Scheda libro

Autore: Martin Suter
Titolo: Allmen e le libellule
Traduzione: Emanuela Cervini
Editore: Sellerio
Collana: La memoria
Prezzo: € 14,00
Pagine: 344
Anno: 2011

Comments are closed.