Milano, Museo Diocesano | Oro dai Visconti agli Sforza

0

Medaglione in smalto e madreperla con le Storie della Passione, fine XV secolo, Madrid, Collezione Valencia de D. Juan

Il Museo Diocesano di Milano dal 30 settembre 2011 al 29 gennaio 2012 ospita la mostra “Oro dai Visconti agli Sforza. Smalti e oreficeria nel Ducato di Milano“.
L’esposizione, curata da Paola Venturelli, esplora l’evoluzione dell’arte orafa a Milano tra il XIV e il XV secolo, attraverso 60 capolavori, tra smalti, oggetti d’oreficeria sacra e profana, codici miniati provenienti dai più prestigiosi musei e istituzioni italiani e internazionali, come la National Gallery di Washington, il Louvre di Parigi, il Musée Massena di Nizza, la collezione Valencia de don Juan di Madrid, la Cattedrale di Essen (Germania).

Attraverso una serie di cinture ravvivate da inserti smaltati, l’esposizione testimonia, inoltre, quanto gli artisti orafi contribuirono all’evoluzione della moda milanese, completando le invenzioni di Beatrice d’Este, la giovane moglie di Ludovico il Moro. E sempre legato alla figura di Beatrice è il raro codice, proveniente dalla Biblioteca Trivulziana di Milano, il Canzoniere per Beatrice d’Este, scritto dal poeta Gasparo Visconti (1495-1496).

Chiudono idealmente l’esposizione i Tarocchi della Pinacoteca di Brera, carte da gioco, con fondo d’oro puntinato sul quale campeggiano personaggi abbigliati alla moda in uso nella corte del Ducato di Milano.

Accompagna la mostra un catalogo edito da Silvana Editoriale.

Comments are closed.