La parola e l’immagine

0

La parola e l'immagine, copertina del libroUna trattazione organizzata attorno alla tensione della pittura a farsi messaggio o simbolo morale e, di converso, della letteratura a figurare l’astratto in metafore e immagini corpose. Dal Medioevo, con Dante e il suo «visibile parlare» (reciproca attrazione tra arte e poesia), al Cinquecento del trionfo della pittura come «parola figurata», dalla Ferrara di Ariosto e Tasso al Settecento illuminista e neoclassico, fino alla straordinaria convergenza e fusione dell’immaginario nella letteratura e viceversa nel complesso figurare novecentesco.

Painting tends to convey moral meanings through symbols, while literature represents abstract concepts through metaphors and corporeal images. The volumes revolve around this central theme and are divided into sections: the Middle Age and Dante’s «visible speech» (mutual attraction between art and poetry), the 16th-century triumph of painting as «figurative word», the Ferrara of Ariosto and Tasso, 18th-century Enlightenment and Neoclassicism, the extraordinary fusion of imagination and literature in 20th-century imagery.

Scheda libro

Titolo: La parola e l’immagine. Studi in onore di Gianni Venturi.
A cura: Marco Ariani, Arnaldo Bruni, Anna Dolfi e Andrea Gareffi
Editore: Leo S. Olschki
Collana
: Biblioteca dell’«Archivum Romanicum» – Serie I: Storia, Letteratura, Paleografia, vol. 375
Prezzo: € 90,00
Pagine: viii-892
Anno: 2011

Comments are closed.