Leone Piccioni – Memoriette

0

Leone Piccioni con UngarettiMemoriette, raccoglie in forma di brevi racconti e apologhi alcuni scritti recenti. Nelle raffinate piccole edizioni Pananti, dunque, le allegre memorie disegnano ritratti fulminanti di personaggi sconosciuti  ma anche di nomi leggendari del secolo trascorso, da De Gasperi a Ungaretti, da Burri a Gadda.  A Gadda è dedicata una sezione, dove l’identikit del Gran Lombardo è tracciata attraverso battute e episodi che rivelano la sua costante paradossalità. Uno spirito umoristico ma anche morale percorre tutto il libretto. Da non perdere la carrellata dei sacerdoti di provincia e dei loro interlocutori, perlopiù atei incalliti della campagna toscana che rivelano, attraverso una battuta, un litigioso ma fervido dialogo con Dio.

Leone Piccioni nasce a Torino nel 1925, trascorre la sua giovinezza a Pistoia, vive a Roma. Studia all’Università di Firenze con Giuseppe De Robertis e all’Università di Roma con Giuseppe Ungaretti e insegna successivamente a Roma e alla LUISS di Milano, letteratura italiana moderna e contemporanea. Assunto in RAI nel 1946, ricopre importanti incarichi direttivi fino alla nomina, nel 1969, a vice direttore generale. E’ redattore de L’Approdo letterario e curatore della omonima trasmissione radiofonica e televisiva. E’ stato direttore de La Discussione. Come critico letterario, oltre a decine di edizioni e saggi su Ungaretti, di cui ha curato l’edizione del primo Meridiano (Mondadori, 1969), ha curato edizioni e scritto saggi su autori come Federigo Tozzi, Carlo Emilio Gadda, Giacomo Leopardi.

Scheda libro

Autore:
Leone Piccioni
Titolo: Memoriette
Editore: Pananti
Pagine: 42
Anno: 2011

Comments are closed.