Sono rimasto senza parole, un film di Elisabetta Sgarbi

0

Sono rimasto senza parole

Nell’ambito della prima edizione del Festival del Cinema Sordo, sarà presentato in anteprima a Roma, al Nuovo Cinema Aquila, sabato 5 maggio 2012 alle ore 20.30,  il film di Elisabetta Sgarbi Sono rimasto senza parole, dedicato all’artista sordomuto Antonio Stagnoli e a Pino Roveredo, lo scrittore – vincitore del Premio Campiello 2005 – figlio di genitori sordomuti.

Saranno presenti Elisabetta Sgarbi, Pino Roveredo e il Maestro Antonio Stagnoli. Il film è prodotto da Betty Wrong e da Studio d’Arte Zanetti.

Ideato e prodotto dall’Istituto Statale per Sordi di Roma e realizzato grazie al contributo della Provincia di Roma, il Festival del Cinema Sordo nasce con l’obiettivo di dare visibilità a opere video di registi sordi nazionali e internazionali e a produzioni che abbiano come tematica centrale la sordità, la cultura sorda e la lingua dei segni.

Il film
Un pittore e uno scrittore. Sordo, Antonio Stagnoli, sin da giovanissimo, figlio di sordi, Pino Roveredo. Entrambi vessati dai colpi della vita, entrambi riscattati attraverso l’arte che della vita li ha fatti innamorare di nuovo. Davanti alla telecamera, ma soprattutto dimentichi di essa, si raccontano, a parole e a gesti, a partire da quel luogo da cui entrambi provengono, il silenzio. Così, alla luce di una tacita condivisione, nello studio del pittore Stagnoli a Bagolino, prendono forma i ricordi dell’uno e dell’altro: gli amori, la famiglia, le vittorie e le sconfitte, le amicizie e quelle che parevano tali, la grande storia e quella più minuta, i mecenati, i critici. E, su tutto, l’arte.

Comments are closed.