“Fasci e scintille di luce” di Pietra Barrasso

0

Fascio di luce, opera di Pietra BarrassoGiallo. È il colore predominante in “Fasci e scintille di luce”, la mostra personale che Pietra Barrasso ha presentato negli spazi espositivi della Sala Egon von Fürstenberg di Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, aperta al pubblico fino al 21 luglio 2012.

Le sue sono grandi tele astratte, spesse, pesanti, intrise di grandi quantità di acrilico che, spatolato, resta in rilievo. Un movimento che richiama, avvolge, che sembra volerti risucchiare nella grande forza espressiva della pittrice, capace di catturare pensiero e sentimento in un vortice di colori brillanti. Opere inconfondibili, “marchiate” in rosso da un’evidente firma dell’artista.
Nella sua carriera la ricerca è volta a fondere figurazione e astrazione da una parte e materia e luce dall’altra.

Pietra Barrasso, inizia la sua attività artistica giovanissima, espone in prestigiose gallerie e musei nazionali e internazionali, in particolare negli Stati Uniti, diventa allieva di Antonio Corpora. Dal maestro riprende la ricerca di soluzioni plastiche e tonali in grado di rappresentare un itinerario pittorico affidato alla memoria.

Molte opere di Barrasso sono presenti nella Camera dei Deputati di Roma, presso Ambasciate, Regioni, Comuni e vari Enti Pubblici.

L’esposizione e’ patrocinata dalla Provincia di Roma, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale e dalla Provincia di Avellino.

La personale dell’artista campana, curata dal Professor Marcello Carlino dell’Università La Sapienza, è visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 19, il sabato dalle 10 alle 13, con ingresso libero.

Cristiana Ciccolini

Comments are closed.