The Expression of Identity

0

Hannes Schmid, Mongolian Spring, 1999 Chromogenic print on Fujicolor Cristal Archive 120 x 120 cm

Il Kempinski Grand Hotel des Bains di St. Moritz Bad (Svizzera), dal 24 agosto al 2 settembre 2012, ospita The Expression of Identity, una mostra curata da Amedeo M. Turello, che presenterà 169 lavori di otto grandi fotografi: Matteo Basilé, Lucien Clergue, Cheyco Leidmann, Yossi Loloi, Occhiomagico, Bettina Rheims, Jock Sturges e Albert Watson.

Le opere riveleranno la capacità di catturare, in un singolo scatto, l’espressione più profonda dell’identità, sia emozionale che tangibile, dei corpi ritratti. Ne sono esempio gli scatti romantici e trasgressivi della fotografa francese Bettina Rheims e quelli classici del connazionale Lucien Clergue, i corpi poetici e ironici di donne dalle forme sovrabbondanti di Yossi Loloi, i colori saturi e incisivi di Cheyco Leidmann, le fotografie diventate oggi vere icone di Albert Watson – prima tra tutte quella scattata ad Alfred Hitchcock nel 1973 -, i lavori di Jock Sturges, ambientati su spiagge incontaminate e che ritraggono famiglie e adolescenti, oltre a quelli degli italiani Matteo Basilé, sempre alla ricerca del contrasto, e Occhiomagico con i suoi collage compositivi.

Comments are closed.