NeoRealismo – La nuova immagine in Italia 1932-1960

0

Mario De Biasi, Gli italiani si voltano, Milano 1954, © Eredi Sante Vittorio Malli

Il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri di Verona ospita, fino al 27 gennaio 2013, la mostra “NeoRealismo – La nuova immagine in Italia 1932-1960“, a cura di Enrica Viganò.

L’esposizione intende ricostruire il ruolo ricoperto dalla fotografia nell’ambito del NeoRealismo, a partire dall’osmosi con gli altri linguaggi, in una sinergia che ha visto nel moltiplicarsi di voci un contributo positivo e necessario all’oggettività della testimonianza.

Accanto a stampe fotografiche per lo più originali dell’epoca, delicati e preziosi vintage, sono esposti i supporti attraverso i quali le immagini venivano veicolate, come i rotocalchi e i periodici illustrati, i fotolibri e i cataloghi degli eventi espositivi che hanno lasciato un segno nell’evoluzione del linguaggio fotografico.

Anche il cinema è presente, con i manifesti e gli spezzoni dei film più significativi, montati dall’Università degli Studi di Padova come corredo didattico lungo il percorso espositivo.

Un percorso ricco e completo, che si propone di ricostruire quell’affresco dell’Italia che dal Fascismo al dopoguerra è stato tracciato da coscienze diverse tra loro, ma che utilizzavano la stessa lingua, lirica e documentale al tempo stesso.

Comments are closed.