Edith Pearlman – Visione binoculare

0

Edith Pearlman - Visione binoculareRacconti ambientati tra Gerusalemme, l’America centrale, la Russia zarista, la Londra dei bombardamenti nazisti, l’Europa fino a Manhattan, alle coste del Maine e ai sobborghi di Boston. In essi emerge lo sguardo profondamente umano dei grandi osservatori del nostro tempo. Non importa in quale situazione si trovino questi personaggi – un imprevisto rapporto amoroso tra due cugini adolescenti, un’anziana coppia che decide di darsi a piccoli furti nei negozi, il pericolo che incombe sul figlio di una coppia benestante –: Edith Pearlman racconta le loro esperienze con straordinaria acutezza di spirito e totale padronanza di linguaggio, ma anche con instancabile e lucido ottimismo. Sentimenti veri si piegano alle sinuosità della sua prosa, una tavolozza di colori che sfumano l’uno nell’altro con sorprendente continuità. Visione binoculare è il gioiello di un maestro della short story contemporanea.

Edith Pearlman ha vinto tre O. Henry Prize, i suoi racconti sono apparsi nelle migliore riviste letterarie e nelle più famose antologie americane. È autrice di tre raccolte di racconti: Vaquita, Love among the greats, e How to fall. Vive a Brookline nel Massachusetts.

Scheda libro

Autore: Edith Pearlman
Titolo: Visione binoculare
Traduzione di: Alberto Cristofori
Editore: Bompiani
Collana: Narratori Stranieri
Prezzo: € 19,50
Pagine: 392
Anno: 2012

Comments are closed.