Fratello Fiume. Lo scorrere delle acque nel destino dell’uomo

0

Giulio Di Sturco, La Grande Madre. Una fedele si immerge nelle acque del Gange a Benares India, 2008 © Giulio Di Sturco

Il Centro Culturale di Milano dal 29 novembre 2012 al 28 febbraio 2013 ospita la mostra di Giulio Di Sturco dal titolo “Fratello Fiume. Lo scorrere delle acque nel destino dell’uomo“.

L’esposizione presenta 40 immagini frutto della sua ricerca fotografica sul contesto umano e naturale del Gange e dei suoi affluenti, rivelando grandi capacità nel cogliere l’umanità e il suo legame col mondo, intesi come simbiosi quasi fraterna con le persone che abitano sulle sue sponde, con il suo destino, con i fatti di cui è vittima o protagonista.

Dal suo lavoro emerge il destino del fiume e, nel contempo, il rapporto degli uomini con esso, sia quello di irresponsabilità che segnala un’estraneità, sia quello di accoglienza della sua forza che ne rivela il senso profondo della vita.

L’esposizione, curata da Enrica Viganò e ideata da Camillo Fornasieri, è organizzata dal Centro Culturale di Milano e Admira, col patrocinio del Comune di Milano, Cultura, Expo, Moda, Design.

Comments are closed.