Angelo Savelli. Il Maestro del Bianco

0

Angelo Savelli: Senza Titolo, 1952-1953Al museo MARCA di Catanzaro dal 15 dicembre 2012 al 30 marzo 2013 è aperta al pubblico la mostra “Angelo Savelli. Il Maestro del Bianco”, a cura di Alberto Fiz e Luigi Sansone.

In esposizione 70 opere tra dipinti, sculture e ceramiche.
La mostra presenta l’intero percorso dell’artista partendo dalle prime esperienze figurative degli anni Trenta influenzate da Renato Guttuso, per giungere sino a Where Am I Going una della sue ultime testimonianze risalente al 1993-94. Non mancano riferimenti al periodo romano con opere come Autoritratto e Capriccio n.2, entrambe del 1940.

Questo iter di oltre sessant’anni comprende alcune delle sue opere maggiormente emblematiche sia nell’ambito dell’espressionismo astratto, sia in relazione al lungo periodo del “bianco” iniziato nel 1957 con Fire Dance in mostra insieme ad una serie di lavori d’impatto monumentale come Grande orizzontale, 1960, Speranza, 1961 Senza titolo, 1962 o Going up,1980.

La rassegna si avvale di alcuni nuclei particolarmente significativi e può contare sui prestiti della Fondazione Prada e della Fondazione VAF-Stiftung. Non mancano, poi, le opere provenienti dal Mart di Rovereto, dalla GNAM di Roma e dal Museo del Novecento di Milano a cui si aggiungono i prestiti della famiglia Savelli e degli spazi calabresi come il Museo Civico di Taverna e il Centro Angelo Savelli.

La mostra, accompagnata da un catalogo in italiano e inglese pubblicato da Silvana Editoriale, è organizzata dalla Provincia di Catanzaro con il contributo della Regione Calabria.

Comments are closed.