Ronchini. Gli artisti che ho amato

0

Adriano Ronchini

Il CAOSCentro per le Arti Opificio Siri” di Terni dal 15 dicembre 2012 al 15 marzo 2013 ospita una mostra dedicata alla figura del collezionista Adriano Ronchini.

La sua collezione privata ha annoverato opere di artisti storici come, Alighiero Boetti, Michelangelo Pistoletto, accanto al gruppo della Nuova Scuola Romana di San Lorenzo – Pizzi Cannella, Nunzio, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo -, fino a giovani come Alex Pinna, Lucio e Peppe Perone, Matteo Basilè.

Adriano Ronchini amava profondamente l’arte concettuale e l’arte povera e fu tra i primi a scommettere su artisti come Pistoletto, Castellani, De Dominicis e altri della stessa generazione, conservandosi sensibile alle trasformazioni dell’arte contemporanea con la capacità di leggerne le sempre nuove tendenze.

L’esposizione presenta opere significative di artisti che hanno in qualche modo segnato e caratterizzato la sua passione.

Fra gli artisi in mostra:

Afro, Alberto Burri, Alex Pinna, Alighiero Boetti, Christo, Conrad Marca-Relli, Daniel Spoerri, Domenico Bianchi, Emilio Prini, Enrico Castellani, Fathi Hassan, Felice Levini, Franco Angeli, Franco Passalacqua, Gianni Dessì, Giulio Paolini, Giuseppe Capogrossi, Giuseppe Gallo, Giuseppe Maraniello, Guido Strazza, Heidi Kennedy Robin, Hermann Nitsch, Lucio Fontana, Marcello Camorani, Marco Lodola, Marco Tirelli, Marine Hugonnier, Mario Schifano, Matteo Basilè, Max Neumann, Michela Zaza, Michelangelo Pistoletto, Mimmo Rotella, Nam June Paik, Nunzio,  Paolo Serra, Peppe e Lucio Perone, Piero Manzoni, Piero Gilardi, Piero Pizzi Cannella, Pier Paolo Calzolari, Renzo Vespignani, Rossella Fumasoni, Salvatore Scarpitta, Santomaso, Sergio Fermariello, Sergio Lombardo, Toti Scialoja e Vincenzo Agnetti.

L’esposizione, curata da Marco Meneguzzo, darà la possibilità di conoscere a fondo la storia di Adriano Ronchini, anche attraverso testimonianze di artisti, collezionisti e galleristi a lui vicini negli anni.

Comments are closed.