August Sander e Michael Somoroff. Absence of Subject

0

AUGUST SANDER, Pasticciere, 1928 © Die Photographische Sammlung/SK-Stiftung Kultur – August Sander Archiv, Koln – VG-Bild Kunst, Bonn, 2011 - MICHAEL SOMOROFF, Pasticciere, 2007 © Michael Somoroff

La Fondazione Stelline di Milano dal primo febbraio al 7 aprile 2013 ospita la mostra  “Absence of  Subject“, che mette in relazione il fotografo tedesco August Sander con il fotografo contemporaneo americano Michael Somoroff.

L’esposizione, curata da Diana Edkins e Julian Sander,  presenta 40 opere fotografiche di Sander, tratte dalla celebre serie Uomini del Ventesimo Secolo, e 40 fotografie di Somoroff accompagnate da otto video, che costituiscono un toccante omaggio all’opera del maestro tedesco.

Uomini del Ventesimo Secolo è costruito nel tempo da Sander come un catalogo di umanità in grado di rappresentare una visione pluralista della società della Repubblica di Weimar, lontana dal mito della razza ariana, ed è suddiviso in sette sezioni: i Contadini, i Commercianti, le Donne, Classi e Professioni, gli Artisti, le Città e gli Ultimi (senzatetto, veterani, ecc.).

Somoroff ha lavorato su di esse con un intervento concettuale, cancellando digitalmente le figure umane, per giungere all’essenza dei luoghi – strade silenziose o interni vuoti – ed evidenziare, attraverso l’assenza del soggetto, il rapporto tra la presenza dell’uomo e il paesaggio.

Gli sfondi che costituivano in Sander un elemento di secondo piano ora diventano il soggetto principale, e sono trasformati in opere concepite in maniera completamente nuova.

La mostra è organizzata e promossa dalla Fondazione Stelline, in collaborazione con ADMIRA.

Comments are closed.