The Camera’s Blind Spot scultura/fotografia: esempi recenti

0

Francesco Gennari: Avendo se stessi come unico punto di riferimento, 2004 courtesy Galleria Zero , Milano

Il MANMuseo d’arte Provincia di Nuoro – ospita dal 23 marzo al 26 maggio 2013 la mostra “The Camera’s Blind Spot” che indaga le relazioni fra scultura e fotografia attraverso il punto di vista di un gruppo composito di artisti europei e statunitensi nati negli anni Settanta. Il termine “Blind spot” definisce la parte oscurata del campo visivo, il punto cieco del nostro sguardo.

L’esposizione, curata da Simone Menegoi e Lorenzo Giusti, presenta non solo stampe fotografiche, ma anche e soprattutto altre opere – video, installazioni, sculture realizzate con carta fotografica o “zavorrate” da altri materiali, come legno, metallo, cemento – tutte ambiguamente sospese fra seconda e terza dimensione.

Gli artisti coinvolti nel progetto sono dieci: Becky Beasley (Regno Unito 1975) Bruno Botella (Francia 1976), Stefan Burger (Svizzera 1977), Michael Dean (Regno Unito 1977), Giuseppe Gabellone (Italia 1973), Francesco Gennari (Italia 1973), Curtis Mann (Usa 1979), Taiyo Onorato & Nico Krebs (Svizzera 1979), Erin Shirref (Usa 1975), Sara VanDerBeek (Usa 1976).

Comments are closed.