Die Walküre di Richard Wagner al Teatro Massimo di Palermo

0
Il regista Graham Vick

Il regista Graham Vick

Secondo appuntamento al Teatro Massimo di Palermo dedicato a Richard Wagner nel bicentenario della nascita.
A distanza di un mese dalla rappresentazione di “Das Rheingold”, va, infatti, in scena “Die Walküre”.
Dirigerà l’orchestra del Massimo il finlandese Pietari Inkinen.
La regia è di Graham Vick, le scene e i costumi sono di Richard Hudson, i movimenti mimici di Ron Howell e le luci di Giuseppe Di Iorio.

Si tratta di un nuovo allestimento prodotto dal Teatro palermitano. «È pensato per Palermo – afferma il regista Graham Vick -. Racconta di noi qui, adesso, dell’Italia, della Sicilia, del Massimo. Sulla scena agisce un gruppo di quaranta mimi, che svolge una funzione paragonabile a quella del coro nelle antiche tragedie greche (la forma di teatro a cui Wagner dichiarava di essersi ispirato nel concepire i suoi Musikdramen). Questi ragazzi, dunque, – prosegue il regista –  osservano, partecipano, reagiscono al dramma, ma reagiscono anche a noi, voglio dire che sono corpi conduttori delle nostre emozioni. La presenza di costoro attesta l’importanza del testimoniare: da un lato essi testimoniano l’azione che si svolge sul palco (alle volte anche in platea), dall’altro sono gli spettatori a essere testimoniati da loro”.

Il cast è composto da celebri specialisti di questo repertorio, tra i quali Franz Hawlata (Wotan), Anna Maria Chiuri (Fricka), Lise Lindstrom (Brünnhilde), John Treleaven (Siegmund); Alexey Tanovitski (Hunding) e Ausrine Stundyte (Sieglinde).
Le otto valchirie sono: Brigitte Wohlfahrth (Gerhilde), Julia Borchet (Ortlinde), Nydia Palacios (Waltraute), Annette Jahns (Schwertleite), Nadine Weissbach (Helmwige), Kremena Dilcheva (Siegrune), Eva Vogel (Grimgerde), Manuela Bress (Roßweiße).

Dopo la prima in programma giovedì 21 febbraio 2013 alle ore 17.30, “Die Walküre” sarà rappresentato domenica 24 febbraio, ore 17.30 (turno D), mercoledì 27 febbraio, ore 17.30 (turno C), venerdì 1 marzo, ore 17.30 (turno B), domenica 3 marzo, ore 17.30 (turno F).

E.P.

Comments are closed.