Nabucco al Teatro Regio di Parma, dirige Renato Palumbo

0
Renato Palumbo

Renato Palumbo

Il Teatro Regio di Parma rende omaggio a Giuseppe Verdi, nel bicentenario della nascita, con una delle sue opere più popolari e più amate, Nabucco, dramma lirico in quattro parti su libretto di Temistocle Solera.

È una produzione del Teatro Regio, con la regia di Daniele Abbado, le scene e i costumi di Luigi Perego e le luci di Valerio Alfieri.
La prima è in programma lunedì 4 marzo 2013 alle ore 20.00.

Sul podio della Filarmonica e del Coro del Teatro Regio il maestro Renato Palumbo, molto amato in Italia e tra i più apprezzati direttori d’orchestra italiani all’estero; maestro del Coro Martino Faggiani. Francesco Ivan Ciampa dirigerà la recita del 13 marzo.

Sul palcoscenico artisti di grande prestigio: Roberto Frontali (Nabucco), Sergio Escobar (Ismaele), Michele Pertusi (Zaccaria), Anna Pirozzi (Abigaille), Anna Malavasi (Fenena), Gabriele Sagona (Il Gran Sacerdote di Belo), Luca Casalin (Abdallo), Elena Borin (Anna).
Nella recita del 13 marzo il ruolo di Zaccaria sarà interpretato da Mattia Denti.

Dopo la prima, l’opera sarà in scena mercoledì 6 e venerdì 8 alle ore 20.00, domenica 10 alle ore 15.30, mercoledì 13 marzo 2013 alle ore 20.00.

Si rinnova al Ridotto del Teatro Regio di Parma l’appuntamento con Prima che si alzi il sipario, ciclo di incontri di presentazione delle opere in cartellone, che vedrà protagonista Nabucco sabato 2 marzo 2013, alle ore 17.00. Sarà Emilio Sala, Direttore scientifico dell’Istituto nazionale di studi verdiani, a introdurre l’ascolto dell’opera con l’esecuzione dal vivo dei brani più celebri interpretati dal soprano Barbara Aldegheri, il mezzosoprano Akiko Endo e dal baritono Son Dong Chul, allievi del Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma, accompagnati al pianoforte da Claudia Rondelli e coordinati da Donatella Saccardi.

Comments are closed.