Gli amanti passeggeri – Film di Pedro Almodovar – Recensione

0

Gli amanti passeggeri

Gli amanti passeggeri esibisce un’intenzione dissacrante e provocatoria, che però, priva della felice energia irridente delle opere migliori di Pedro Almodovar, non riesce mai a tradursi in racconto autentico. Anche perché il copione del film sembra essere stato imbastito alla meno peggio, combinando insieme materiali di riciclo nonché sfrenatezze ed eccessi assortiti. Ecco allora sfilare sullo schermo il consueto repertorio di figure e situazioni limite: le pasticche di mescalina ingurgitate con bella disinvoltura per placare il tedio della vita; le copulazioni a iosa tra specialiste del sadomaso dal cuore d’oro, finocchi che sculettano allegramente secondo la peggior tradizione del teatro di varietà, killer pentiti, veggenti illibate, trafficanti di droga in viaggio di nozze, piloti d’aereo dalla virilità assai incerta. Un materiale che sembra aver fatto la muffa e che il regista si prova in qualche modo a ravvivare con iniezioni di comicità becera.

A tenere in piedi il tutto, una messa in scena bolsa, assonnata, perennemente incerta sulla direzione da prendere.

Insomma, una pellicola indifendibile, che richiama per certi versi alla memoria le prime sgangheratissime prove del regista spagnolo (Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio, L’incerto fascino del peccato…), le quali tuttavia possedevano almeno una loro febbrile, scomposta, spudorata effervescenza.

Nicola Rossello  

Scheda film

Titolo: Gli amanti passeggeri
Regia: Pedro Almodovar
Cast: Javier Cámara, Cecilia Roth, Lola Dueñas, Raúl Arévalo, Carlos Areces, Antonio de la Torre, Hugo Silva
Durata:  90 minuti
Genere: Commedia
Distribuzione: Warner Bros. Italia
Data di uscita: 21 marzo 2013

Guarda il trailer

Comments are closed.