Robert Capa. La realtà di fronte

0

Parigi, Robert Capa nell'autunno del 1935

Villa Manin di Passariano di Codroipo (UD) ospita, dal 19 ottobre 2013 al 19 gennaio 2014,  una grande retrospettiva dedicata al celebre fotografo Robert Capa, considerato il padre del fotogiornalismo moderno.

L’esposizione, curata da Marco Minuz, presenta 180 fotografie che permetteranno di conoscere ed approfondire anche un aspetto poco noto del lavoro di Capa, quello di cineasta e di fotografo di scena.

Saranno presenti in mostra tutte le principali esperienze che caratterizzano il lavoro del fotografo ungherese, gli anni parigini, la Guerra civile spagnola, quella fra Cina e Giappone, la Seconda guerra mondiale con lo sbarco in Normandia, la Russia del secondo dopoguerra, la nascita dello stato di Israele e, infine, il conflitto in Indocina, dove Capa morirà prematuramente nel 1954.

Una ricca sezione sarà dedicate al mondo del cinema. Robert Capa, fin dal 1936, ha modo di cimentarsi dietro la macchina da presa.
Queste collaborazioni con il mondo di “Hollywood” coincidono con la fine della guerra e con la nascita dell’Agenzia fotografica Magnum nel 1947 fondata da Capa assieme ad Henri Cartier-Bresson, David Seymour e George Rodgers.

La mostra verrà arricchita da un’ulteriore sezione di ritratti di Robert Capa, realizzati da grandi fotografi come Henry Cartier-Bresson e Gerda Taro; immagini che riprendono il fotografo in alcuni momenti del suo lavoro di fotoreporter e della sua vita privata.

Comments are closed.