Officine Saffi , in mostra le opere vincitrici del Premio Faenza

0
Chiara Camoni, Sul perché in natura tutto avvolge a sinistra, 2012, terracotta azzurra, filo di ferro, 50x60 cm

Chiara Camoni, Sul perché in natura tutto avvolge a sinistra, 2012, terracotta azzurra, filo di ferro, 50×60 cm

La galleria Officine Saffi di Milano ospita dal 16 ottobre al 14 novembre 2013 le opere degli artisti vincitrici al 58° Premio Faenza e delle menzioni assegnate.

In particolare Paivi Ritaniemi vincitrice della sezione over 40 con l’opera Avis, lavoro poetico sulle sfide dell’esistenza e che per l’artista fa parte di una serie di “ritratti del cambiamento”, Nero/Alessandro Neretti a cui è stato assegnato il Premio under 40 per la sua installazione I nuovi apostoli ovvero Paesaggi economico-strutturali che unisce la scultura ceramica a pallet in legno e a quadri appesi alle pareti in una narrazione che mette in contrasto natura e dogmi economici “che governano gli attuali sistemi globali”, e la serba Ljiubica Jocic – Knezevic vincitrice del Premio Cersaie con l’opera Analysis and implementation of the global game plan, una rivisitazione di un elemento comune a tutte le culture, riattualizzato nella forma e nella materia, con cornici inneggianti il barocco.

Ai tre vincitori verranno affiancate le opere degli artisti che hanno ottenuto i diversi riconoscimenti in palio: Silvia Celeste Calcagno, Chiara Camoni, Jane King, Stela Ivanova, Tony Lattimer, Liv Brita Malnes, Graciela Olio, Zhao PingPing, Paolo Polloniato, Sophie Ronse, Cheung Shing Tsang, Mattia Vernocchi.

Tutte le opere offrono uno spaccato internazionale sull’arte ceramica contemporanea. Un viaggio volto all’esplorazione delle poetiche e dei linguaggi degli artisti di oggi che si confrontano, sempre più spesso, sui temi dell’attualità, della riflessione sociale e antropologica, attraverso la tecnica ceramica e l’installazione.

Comments are closed.