Manlio Malabotta e le Arti. De Pisis, Martini, Morandi e i grandi maestri triestini

0

Manlio MalabottaPresso il Magazzino delle Idee a Trieste dall’ 8 dicembre 2013 al 2 marzo 2014 resterà aperta al pubblico la mostra “Manlio Malabotta e le Arti. De Pisis, Martini, Morandi e i grandi maestri triestini”.

Di Filippo de Pisis, 58 tra dipinti e opere su carta; 6 di Arturo Martini tra sculture, un inchiostro e un olio; 3 lavori di Giorgio Morandi; 21 tra dipinti, matite, fotografie, grafiche di autori triestini (Arturo Fittke, Vittorio Bolaffio, Giorgio Carmelich, Adolfo Levier, Mario Lannes, Arturo Nathan, Leonor Fini), un paio di opere di Mino Maccari e Leo Longanesi; più di 20 fotografie inedite realizzate dallo stesso Manlio Malabotta; numerosi volumi e documenti.

La mostra si articola nelle seguenti sezioni: Malabotta: l’arte del collezionare e l’esperto di ogni cosa bella, La critica militante e Trieste, “Collezionista per un bisogno spirituale”: le prime raccolte, il legame con l’Istria e la Dalmazia, Strapaese, le riviste, la fotografia, La grande stagione del collezionismo, Gli scritti e le biblioteche e Le amicizie e le passioni.

Il progetto espositivo, realizzato sotto la direzione dai Servizi culturali della Provincia di Trieste, è sostenuto dalla Fondazione CRTrieste, e si svolge con la collaborazione dell’Archivio di Stato, del Comune di Ferrara e, in particolare, del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Filippo de Pisis.

Comments are closed.