Geometrie Anarchiche. Un documentario per scoprire i luoghi e la gente del Piceno

0

Locandina documentario Geometrie anarchiche«Devi vederlo, è uno splendido territorio il Piceno. Abbiamo pensato di valorizzarlo contribuendo a farlo conoscere attraverso un documentario dal titolo Geometrie anarchiche», mi diceva Sara Brunetti, una delle tante professioniste che ha collaborato alla realizzazione del filmato. Mi parlava orgogliosa, sollevandosi con la sua figura, come se volesse alzarsi dal ristorante pasoliniano in cui stavamo pranzando e continuare ad espormi le meraviglie paesaggistiche direttamente in presa diretta: nelle Marche. C’era qualcosa di Modigliani nella sua figura, il collo si sollevava leggermente, i capelli erano avvolti dietro la fronte in modo geometrico, ma anche un po’ anarchico, come il colore dei suoi occhi, la modulazione della sua voce; tutto era quasi definibile ed insieme assolutamente indefinibile. Una donna del Piceno parla del territorio anche solo incrociando il suo sguardo, fa sentire la frescura del terreno come un vino.

Da questo breve incontro capisco come sia vero ed accattivante la definizione di Geometrie Anarchiche per descrivere una terra, con i suoi paesaggi suggestivi e la sua gente.
«Geometrie anarchiche – continuava a spiegarmi – perché c’è del razionale nel paesaggio misto ad un pizzico di follia, appunto una sorta di geometria anarchica».

Il documentario, diretto da  Leo Muscato e Laura Perini, con la partecipazione di Vincenzo Mollica, Tullio Pericoli, Giobbe Covatta, Silvia Ballestra, Linda Valori, Giuliano Giuliani e la colonna sonora di Fabio Frizzi, racconta la provincia di Ascoli Piceno, il suo mare, le montagne, le persone, le voci ed i suoni di quella terra. Un viaggio basato sulla testimonianza degli artisti che hanno preso parte alle riprese, per rivelarne storia e tradizioni, ma anche per descriverne le iniziative sociali e culturali e la genuinità della gente che li abita e che rende il Piceno un luogo ideale in cui soggiornare.
Un progetto nato per promuovere la provincia di Ascoli Piceno in maniera innovativa attraverso l’ausilio delle immagini, delle testimonianze, dei suoni, delle voci del Piceno. Un modo per contribuire allo sviluppo territoriale con gli strumenti dell’arte e della cultura.

Prodotto nell’ambito del progetto “Voci e luoghi del territorio. Documentario sul Piceno”, curato dalla Fondazione FRUIT ADV e realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, il documentario, dopo la prima proiezione che si è svolta ad Ascoli, inizia un lungo cammino in Italia e all’estero. La prima tappa scelta dai promotori sarà la città di Roma, il 13 dicembre alle ore 17,00 presso la sede dell’ACRI – Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Spa, alla presenza di Vincenzo Mollica e Leo Muscato.

Una iniziativa di qualità, che fa venir voglia di viaggiare, di calcolare le distanze che separano nel mio caso Roma da Ascoli, per scoprire quelle lineari geometrie un pò anarchiche del paesaggio e magari, anche se solo per qualche giorno, farne parte, costituirne un segmento.

Diego Pirozzolo

Comments are closed.