Lo scavo di Campo della Fiera di Orvieto e il Santuario Federale degli Etruschi

0

Al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma è in programma, l’8 febbraio 29014 alle ore 16,30, la conferenza della prof.ssa Simonetta Stopponi: dal titolo “Lo scavo di Campo della Fiera di Orvieto e il Santuario Federale degli Etruschi”.

Lo scavo di campo della Fiera di Orvieto, iniziato nel 2000, raggiunge oggi un’estensione di circa cinque ettari. In questa vasta area è testimoniata una continuità di culto di circa duemila anni, dal VI sec. a.C. al XIV secolo. Si passa da santuario etrusco a luogo di culto romano, a necropoli cristiana fino alla chiesa medievale di San Pietro in vetere: la frequentazione termina con la Peste Nera del 1348. Nei rinvenimenti di strutture e materiali, secondo la più sensibile critica archeologica attuale, sono da riconoscere i resti del Fanum Voltumnae, il santuario federale degli Etruschi menzionato da Tito Livio ed invano cercato sin dal XV secolo.

Comments are closed.