I disegni di Luciano Fabro in mostra al CIAC di Foligno

0
Acrilico, matita colorata e grafite su carta, Collezione privata - Foto: Annalisa Guidetti e Giovanni Ricci, Milano

Luciano Fabro, La molla della vita, 1992, cm 49,5 x 69,5 – Acrilico, matita colorata e grafite su carta – Collezione privata – Foto: Annalisa Guidetti e Giovanni Ricci, Milano

Apre il 15 febbraio 2014 al CIAC – Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno (PG) la mostra “Luciano Fabro. Disegno In-Opera”.
L’esposizione, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, Italo Tomassoni e Bruno Corà, in collaborazione con Silvia Fabro e l’Archivio Fabro, presenta oltre 100 disegni dell’artista torinese, tra gli esponenti più importanti del movimento Arte Povera.

I lavori esposti non sono strettamente progettuali, cioè preliminari alla realizzazione di opere, ma sono disegni che godono di una propria autonomia.  Si tratta di lavori realizzati in oltre quarant’anni, che spesso Fabro regalava a parenti ed amici.

I disegni in mostra sono realizzati con tecniche e materiali diversi e molti di essi sono  eseguiti su supporti eterogenei: dai cartoncini delle schede di catalogazione utilizzate in biblioteca ai fogli di carta millimetrata, dalla carta Fabriano alla carta paglia.
Accanto ai disegni, in mostra viene esposta una selezione di grandi opere – tra cui sculture e habitat – che dialogano con lo spazio.

La mostra, che resterà aperta al pubblico fino al 4 maggio 2014, è  accompagnata da un catalogo pubblicato da Silvana Editoriale ed è  realizzata in collaborazione con la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

Comments are closed.