White. Marmi e dipinti dall’antichità a oggi

0

Ai Weiwei Born Beijing, 1957 Marble Doors, 2007 Marble 210 x 80 x 6 cm / 82.6 x 31.5 x 2.5 in, each 506 kgs

Alla Chiesa Protestante di St. Moritz (Svizzera) dal 21 febbraio al 9 marzo 2014 è in programma la mostra “White. Marmi e dipinti dall’antichità a oggi“, curata da Gian Enzo Sperone e Marco Voena.

L’esposizione presenta 20 capolavori che spaziano dall’antichità classica fino ai nostri giorni, il cui comune denominatore è caratterizzato dal colore bianco.

Il percorso espositivo prende avvio da una Vestale acefala, Roma II secolo d.C., e prosegue con un’elegante Latona di Gioacchino Fortini (Firenze, 1670-1736), fino a giungere alle sculture più moderne, come Mediterranean Sculpture I di Jean Arp (1941), Marble Doors di Ai Weiwei del 2007 e Brute di Tom Sachs (2009-2010).

A fare da contrappunto alle opere plastiche, vi sono le tele di alcuni maestri italiani degli anni sessanta, quali Lucio Fontana, Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Paolo Scheggi.

Comments are closed.