Allo Spazio Oberdan di Milano Pasolini e i 50 anni del Vangelo

0

Pasolini di Abel Ferrara

Presso lo Spazio Oberdan di Milano, la Fondazione Cineteca Italiana presenta, dal 24 al 28 novembre 2014, Pasolini e i 50 anni del Vangelo, rassegna che intende ricordare il grande regista Pasolini attraverso cinque fra i suoi capolavori, un documentario a lui dedicato e l’ultimo film di Abel Ferrara che ricostruisce il suo ultimo giorno di vita.

Cinquant’anni fa Pier Paolo Pasolini realizzava Il vangelo secondo Matteo. Il film verrà ripresentato in una copia recentemente restaurata, occasione per ritornare sul grande poeta friulano attraverso alcuni dei suoi migliori lungometraggi e soprattutto riproponendo il Pasolini di Abel Ferrara, film onirico e visionario in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Gli altri film in programma sono: Accattone, un dramma epico-religioso che tocca il mistero “scandaloso” della Grazia; lo struggente Mamma Roma, interpretato in modo magistrale dalla Magnani; Teorema, un altro dei suoi film all’insegna della congiunzione tra Marx e Freud, uno dei suoi risultati filmici più originali; Uccellacci e Uccellini, film-saggio che propone in brevi favole e in poetici aneddoti una riflessione sui problemi degli anni ’60, quali la crisi del marxismo, il destino del proletariato, il ruolo dell’intellettuale e l’approssimarsi del Terzo Mondo.

Infine, in rassegna anche il documentario di Marco Tullio Giordana, Pasolini, Un delitto italiano, la ricostruzione in forma di “docudrama”, con anche l’utilizzo di immagini di repertorio, del processo contro Pino Pelosi per la morte di Pier Paolo Pasolini, ucciso nella notte fra l’1 e il 2 novembre 1975 sul lido di Ostia.

Comments are closed.