The Endless River, i Pink Floyd tornano con un nuovo album

0
Pink Floyd, Photographer Andy Earl

Pink Floyd, Photographer Andy Earl

Esce oggi “The Endless River”, il nuovo album di inediti dei Pink Floyd. La famosa band britannica ritorna così sul mercato  discografico a distanza di 20 anni dalla pubblicazione di “The Division Bell”, il loro quattordicesimo album in studio.

The Endless River”  è essenzialmente un album strumentale diviso in “quattro parti” con una canzone, “Louder Than Words”, il cui testo è stato scritto da Polly Samson, moglie di David Gilmour, e primo singolo attualmente in radio.

L’origine di “The Endless River” va ricercata nelle sessioni musicali del 1993 per “The Division Bell”. David Gilmour, Rick Wright e Nick Mason all’epoca avevano registrato moltissimo materiale, la maggior parte era rimasto incompiuto. Gilmour e Mason l’hanno recuperato e riadattato in memoria di Rick Wright, scomparso nel 2008. Sono state selezionate le tracce migliori, aggiungendo nuove parti, ri–registrandone altre e rendendo attuale la vecchia tecnologia di studio.

La copertina dell’album si inserisce a pieno diritto tra quelle leggendarie che hanno accompagnato negli anni i successi dei Pink Floyd. L’immagine di un uomo che rema su un “fiume” di nuvole è di Ahmed Emad Eldin, un artista digitale egiziano di 18 anni.  L’immagine di Ahmed è stata poi ricreata da Stylorouge, un’agenzia inglese di design.

Questa la tracklist, divisa in 4 suite (4 lati nella versione in vinile), di “The Endless River“:

 SUITE 1 /SIDE 1
Things Left Unsaid
It’s What We Do
Ebb And Flow

SUITE 2 /SIDE 2
Sum
Skins
Unsung
Anisina

SUITE 3 / SIDE 3
The Lost Art of Conversation
On Noodle Street
Night Light
Allons-y (1)
Autumn’68
Allons-y (2)
Talkin’ Hawkin’

SUITE 4 /SIDE 4
Calling
Eyes To Pearls
Surfacing
Louder Than Words

Comments are closed.