Milano | La Grande Guerra, rassegna cinematografica

0

Il sergente York

La Fondazione Cineteca Italiana e la Gallerie d’Italia, polo museale di Intesa Sanpaolo, presentano, dal 15 gennaio al 30 luglio 2015, La Grande Guerra, rassegna cinematografica che propone oltre sessanta titoli realizzati in un arco di tempo che va dagli anni Dieci ai giorni nostri, sul tema della Grande Guerra.

La rassegna si tiene presso le Gallerie d’Italia – Piazza Scala a Milano e verrà in parte esportata anche presso le Gallerie d’Italia di Vicenza e Napoli.

La proposta si compone, fra corti, medi e lungometraggi, di circa sessanta titoli, e si articola in tre sezioni: attraverso 23 film e documentari d’archivio, 8 capolavori del cinema muto e 27 lungometraggi sonori.

La prima sezione, Film e documentari d’archivio, si compone di opere provenienti dall’Archivio della Cineteca Italiana, quasi tutte realizzate fra il 1915 e il 1918, quindi mute e in molti casi oggetto di recenti restauri. Si tratta di film rarissimi che, attraverso immagini prese per la maggior parte dalla realtà, danno testimonianza diretta di ciò che fu la Prima Guerra Mondiale nei suoi vari aspetti, e che per questo valore di verità ancora oggi riescono a indurre riflessioni ed emozioni.

La seconda sezione, Capolavori del muto, è idealmente divisa in due parti. La prima è costituita da tre film (due dei quali presentati in copia restaurata) che non trattano della Prima Guerra Mondiale ma che, realizzati fra il 1915 e il 1917, danno conto della produzione cinematografica del nostro paese in quegli anni. Sono tre titoli fondamentali della Storia del Cinema, Assunta Spina (1915, Gustavo Serena), Rapsodia Satanica (1917, Nino Oxilia) e Cenere (1916, Fabio Mari).
La seconda parte vede invece in programma 5 grandi film, sempre del periodo muto, in cui il soggetto torna a essere la Prima Guerra Mondiale, come ad esempio il capolavoro di King Vidor del 1925, La grande Parata e uno dei film più all’avanguardia dell’epoca, Per la patria – J’accuse! di Abel Gance (1919).

La terza sezione, Lungometraggi sonori, raccoglie opere italiane e internazionali sulla Grande Guerra firmate da autentici maestri della storia del cinema come, fra gli altri, John Ford, Howard Hawks, Stanley Kubrick, John Huston, Steven Spielberg, Joseph Losey, Bertrand Tavernier, Hayao Miyazaki, Joseph von Sternberg, Jean Renoir, e gli italiani Ermanno Olmi, Mario Monicelli, Francesco Rosi.

Comments are closed.