Brundibár di Hans Krása. Un’opera per non dimenticare

0

Nella ricorrenza del Giorno della Memoria torna in scena Brundibár, di Hans Krása“un’opera per non dimenticare”, la produzione del Teatro dell’Opera di Roma che viene riproposto al Teatro Palladium, da lunedì 26 a venerdì 30 gennaio 2015 (alle 10.00 e alle 12.00). Protagonisti i solisti e il coro della Scuola di Canto Corale del Teatro capitolino, accompagnati questa volta dall’Orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia. Dirige il Maestro Carlo Donadio. Cesare Scarton regista dell’opera per bambini in due atti scritta nel 1938, su libretto di Adolf Hoffmeister, e andata in scena per la prima volta il 23 settembre 1943 nel campo di concentramento di Terezín. Al debutto del settembre del ’43 seguirono 55 recite, fino al 23 giugno 1944. Subito dopo, tutti i partecipanti vennero deportati ad Auschwitz. Nessuno fece ritorno. A Terezín transitarono 140.000 ebrei cechi tra cui compositori, strumentisti e cantanti, che poterono continuare a svolgere la loro professione. La presenza di circa 15.000 bambini, protagonisti delle repliche di Brundibár, è testimoniata da oltre 4.000 disegni da loro eseguiti e ritrovati nelle valigie di Friedl Dicker-Brandeis (pittrice viennese deportata a Terezín nel 1942 e morta a Birkenau nel 1944).

Brundibár andrà in scena al Teatro Palladiumlunedì 26 gennaio, martedì 27, mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30, alle 10.00 e alle 12.00. Lo spettacolo è riservato alle scuole che si possono prenotare scrivendo a dipartimento.didattica@operaroma.it o promozione.pubblico@operaroma.it.

Comments are closed.