Hannah Arendt e Walesa

0

Una scena del film Walesa

Sulla carta, due operazioni indubbiamente lodevoli, animate dai più nobili propositi: tracciare un biopic didattico sul leader di Solidarnosc Lech Walesa, uno degli artefici indiscussi della liberazione della Polonia dagli orrori del socialismo reale; rievocare il celebre processo al criminale nazista Eichmann attraverso la testimonianza di Hannah Arendt, la quale, proprio a partire da quell’esperienza, giungerà a elaborare le sue note tesi sulla “banalità del male”.
Peccato che in entrambi i casi assunti promettenti si siano tradotti, sul piano dei risultati concreti, in pellicole di una piattezza espressiva sconfortante: sceneggiature striminzite e senza idee, di una pretenziosa e desolante inconsistenza; modi di messa in scena assimilabili a pigri modelli televisivi, dove la regia è praticamente assente; recitazione dilettantesca (eppure Barbara Sukowa ha lavorato in passato con illustri maestri…).

In altri tempi gente come Andrzej Wajda e Margarethe Von Trotta è stata gratificata – da una critica, invero, sin troppo generosa e maldestra – di attestati di stima che andavano ben al di là del modesto talento dei due cineasti. Ma oggi appare impensabile assumere le difese del loro cinema, un cinema bolso, noioso, che più non si sopporta.

Nicola Rossello

Schede films

Titolo: Hannah Arendt
Regia: Margarethe Von Trotta
Cast: Barbara Sukowa, Axel Milberg, Janet McTeer, Julia Jentsch, Ulrich Noethen, Michael Degen
Durata: 113 minuti
Genere: Drammatico
Distribuzione: Nexo Digital
Uscita:  27 gennaio 2014

 

Titolo: Walesa. L’uomo della speranza
Regia: Andrzej Wajda
Cast: Robert Więckiewicz, Agnieszka Grochowska, Zbigniew Zamachowski, Cezary Kosinski, Maria Rosario Omaggio, Miroslaw Baka, Maciej Stuhr
Durata: 127 minuti
Genere: Drammatico
Distribuzione: Nomad Film Distribution
Uscita: 6 giugno 2014

Comments are closed.