Gli amanti di René Magritte

0

Gli amanti, dipinto di René Magritte

Una psicologa al museo

La famosa opera di René Magritte, datata 1928, raffigura un bacio appassionato, molto particolare: i volti degli amanti sono coperti, ciascuno dei due è avvolto in una stoffa bianca.
L’intensità dell’immagine è suscitata dal paradosso. Spicca, infatti, l’antinomia tra il bacio e l’assenza di sguardo, l’incontro e l’impossibilità di uno scambio.
Il dipinto è quasi un ossimoro: il corpo che si tocca accostato al corpo che non vede.
La potenza sta proprio in questo: la presenza del contatto stride con l’assenza della vista.
In questo contrasto si cela un messaggio molto profondo, veicolato proprio dall’elemento inanimato.
L’unico elemento privo di vita diventa prioritario, quasi a sottolineare il rischio di morte in assenza di comunicazione con l’altro ma anche e soprattutto con sé stessi.
Il drappo assume, quindi, una posizione centrale.
Questo pezzo di stoffa dà corpo al messaggio profondo sotteso: rappresenta l’ostacolo, il muro che crea impossibilità di comunicazione. Un divisorio che impedisce lo sguardo ed elimina, essendoci, la possibilità di contaminarsi, come sempre avviene nell’incontro profondo con l’altro. Ed ancora, nasconde le caratteristiche personali. Ostacola la reciproca conoscenza e, di conseguenza, il vero incontro, che può essere autentico solo quando vi è la possibilità per ciascuno di vedersidefinirsi in quanto individui. Passaggio fondamentale e prioritario sia per se stessi che per la creazione di una relazione.
Il tema dello sguardo, qui negato, e del contatto, qui filtrato, rimandano alla possibilità non solo di guardare ed incontrare l’altro, ma anche sé stessi, per potersi, appunto, definire nell’incontro.
Perché si realizzi un dialogo sono necessarie due voci, quindi due individualità, autonome, distinte e separate. Solo da questo punto di partenza, l’incontro può costituire un’opportunità, in cui arricchirsi reciprocamente, senza bisogno di confondersi con l’altro.

Valentina Carleo
Psicologa Psicoterapeuta

Comments are closed.