No Curves, il maestro della tape art in mostra a Milano

0

No Curves

Il Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano presenta la mostra Exp[L]oration dell’artista e filosofo del nastro adesivo No Curves. L’esposizione resterà aperta al pubblico dal 12 febbraio al 15 marzo 2015.

Un ambizioso progetto espositivo, creato in sintonia con le tematiche e le collezioni del Museo, su cui l’artista ha lavorato più di un anno, con oltre una ventina di opere ispirate all’esplorazione umana tra ritratti e citazioni che vanno a scavare nella storia, nella letteratura, nella cinematografia.

In mostra “Space lies”, un trittico che ritrae gli astronauti Neil Armstrong, Michael Collins e Buzz Aldrin, ma anche i ritratti di Amelia Earhart, Leonardo Da Vinci, Yuri Gagarin, Valentina Vladimirova Tereskova, Vitale Bramani, Reinold Messner, Felix Baumgartner.

Oltre 800 mq di esposizione, tra pannelli, installazioni, interventi artistici in alcuni spazi del Museo e sull’enorme sottomarino Toti. Quattro le grandi aree fisiche e concettuali della mostra (terra, acqua, aria e spazio) con l’ambizione di rappresentare graficamente, attraverso uno strumento statico come il nastro, l’anima dell’uomo, in continuo movimento.

Utilizzando esclusivamente i nastri adesivi, strumento che caratterizza la sua arte, No Curves realizzerà per un paio di settimane un gigantesco murales sulle pareti del Toti.

No Curves è lo pseudonimo dietro cui si cela un artista specializzato nella tape-art, ovvero l’arte di disegnare con il nastro adesivo: un prodotto utilizzato in prevalenza come materiale da lavoro, diviene nelle mani del creativo uno straordinario elemento artistico e uno strumento per poter indagare nuove frontiere pittoriche, creando un immaginario futuristico fatto di linee spezzate e angoli, che rimanda alle grafiche futuriste e al mondo digitale.
Tra i massimi esponenti della tape art, è noto soprattutto nell’ambiente dell’advertising internazionale per le sue numerose performance al fianco di marchi prestigiosi.

Comments are closed.