Acrobazie critiche, il Festival di critica teatrale per nuove generazioni

0

Acrobazie critiche

Dopo il successo dello scorso anno, che ha visto il coinvolgimento di oltre 700 ragazzi, torna a Milano, da mercoledì 18 a martedì 31 marzo 2015, “Acrobazie Critiche” il Festival di critica teatrale per nuove generazioni.

Veri protagonisti del festival saranno gli studenti fra i 14 e i 18 anni di numerose scuole secondarie di Milano e provincia che per la prima volta potranno vivere la magica e affascinante atmosfera dei festival teatrali.  Informali incontri con gli artisti, sei proposte in cartellone negli spazi teatrali tra i più attivi e ricettivi della città (Teatro Franco Parenti, Elfo Puccini, Teatro Verdi, PimOff, Atir – Teatro Ringhiera, TeatroLaCucina) e ancora “spuntini critici”, merende semplici e nutrienti per entrare a teatro con la giusta carica, e un divertente workshop di acrobatica con Asante Kenya.

Si parte mercoledì 18 al Teatro Franco Parenti con Il Grande Mago di Vittorio Moroni, regia di Giuseppe Marini. In scena Luca De Bei. Ad essere raccontato è il percorso di una sofferta metamorfosi di un uomo al cospetto di un Dio a cui ogni tanto tocca rimediare a qualche errore. Si continua al Teatro Verdi venerdì 20 con il teatro di figura, dal linguaggio antico e vitale, spesso dimenticato: in scena Corazòn Corazòn, regia di Giulio Molnàr, testo metateatrale che ben affronta l’amore per il teatro e le differenze dei suoi codici attraverso la storia dell’assurda convivenza nello stesso teatro di una Compagnia di burattinai e della signora Morlupi, eccentrica proprietaria del teatro. Ad introdurre lo spettacolo sarà Giordano Sangiovanni, direttore del Teatro Verdi.

Martedì 24, all’Elfo Puccini, è la volta de Le Nuvole di Aristofane, nell’allestimento della Fondazione Teatro Due di Parma. Non mancherà un genuino e gustosissimo spuntino critico preparato per Acrobazie Critiche dallo staff di Olinda. Al Teatro Ringhiera giovedì 26 è in scena Lo splendore dei supplizi di Fibre Parallele: quattro storie che costituiscono un quadro unitario di un presente schizofrenico in una drammaturgia originale che affronta con ironia il tema dell’errore e della sofferenza. Ad incontrare il pubblico di Acrobazie Critiche saranno gli autori e attori Riccardo Spagnulo e Licia Lanera.

Venerdì 27 al PimOff si terrà alle ore 15 un workshop di acrobatica pensato appositamente per Acrobazie Critiche con Asante Kenya per poi seguire alle ore 18 con Io sto con la sposa, di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry, un film documentario ma anche un’azione politica, in bilico tra realtà e finzione, tra improvvisazione ed esigenze del linguaggio cinematografico. Dopo il film, il dibattito sarà condotto dai volontari di Emergency che proporranno una riflessione sulle realtà dei migranti in Italia. Al TeatroLaCucina (martedì 31 marzo) il lavoro del Teatro delle Albe. In scena Prologo a Eresia della Felicità regia di Monica Barbato e Alessandro Renda.

Comments are closed.