Le storie della danza contemporanea al MAXXI di Roma

0

Francesca Pennini, CollettivOCineticO, foto Angelo Pedroni

Tornano al MAXXI Le storie della danza contemporanea, un progetto MAXXI B.A.S.E. a cura di Anna Lea Antolini.
Quattro appuntamenti, dal 7 marzo fino al 6 giugno 2015, per comprendere la relazione tra danza arte e performance:  una lezione introduttiva, due incontri tematici e uno pratico.

Riconosciuta come tecnica di espressione artistica negli anni Settanta, la storia della performance è molto lunga e affonda le sue radici già nelle avanguardie artistiche del primo Novecento, quasi fosse una “pre – avanguardia”. Dal Futurismo all’Arte Concettuale gli artisti ricorrono alla performance per rompere le categorie e muoversi verso nuovi orizzonti, utilizzandola per darsi risposte, far nascere idee, stimolare la produzione di cultura.

Primo appuntamento sabato 7 marzo alle ore 11.00 con Quando nasce la performance?
Ada D’Adamo, studiosa di danza, cerca la risposta a questo interrogativo affrontando il concetto di performance nella sua multidisciplinarietà. Un percorso informale che, a partire dagli elementi chiave di questa forma artistica così come si manifesta oggi, proverà a rintracciarne le origini nelle attitudini performative di alcuni protagonisti della danza del primo Novecento. Con domande, testimonianze, filmati, foto d’epoca.

Prossimi appuntamenti:
sabato 11 aprile 2015, ore 11.00 | La performance negli spazi museali con Susanne Franco
sabato 9 maggio, ore 11.00 | La performance negli spazi alternativi con Fabio Acca
sabato 6 giugno, ore 11.00 | di che performance sei? con Francesca Pennini

 

Comments are closed.